SITO DEL MAESTRO FABIO, DEDICATO AI SUOI ALUNNI DELLA CLASSE PRIMA B E A TUTTI GLI INSEGNANTI. UN RINGRAZIAMENTO PARTICOLARE ALLA MIA COLLEGA DI CLASSE CINZIA, CHE QUOTIDIANAMENTE MI SUPPORTA E MI "SOPPORTA"

ISTRUZIONI

IL MATERIALE DI QUESTO SITO E' UTILIZZABILE ESCLUSIVAMENTE PER SCOPI DIDATTICI E NON DI LUCRO.
il sito GIOCHIECOLORI contiene materiale recuperato da Internet o realizzato da me. Il blog non intende infrangere i diritti d'autore. Qualora siate i proprietari del materiale pubblicato segnalatemelo e sara' mia premura citare autore e fonte o rimuovere i links. Se volete darmi un piccolo aiuto, cliccate sul banner e votate questo sito. Tutti i commenti ai post sono molto graditi e non costano nulla. Grazie :-)



CLICCA SUL DISEGNO CHE TI PIACE E LO VEDRAI INGRANDITO, PRONTO DA STAMPARE E COLORARE!

inserisci la tua email per essere sempre aggiornato sui nuovi post.

TRADUCI _-_ TRANSLATE

domenica 2 dicembre 2012

DISEGNI DA COLORARE: LA FIABA DEL PIFFERAIO MAGICO

Una volta la citta' di Hamelin vennne invasa di topi
I topi divoravano tutto e i poveri contadini erano disperati per il loro grano

I cittadini si chiesero cosa poter fare ma non trovarono alcuna soluzione
andarono coai' dal re a chiedere udienza
Il re pero' si  mostrava poco interessato al problema

nel palazzo del re entro' anche un giovane stranieri
Il giovane pifferaio disse che era in grado di risolvere il problema
Il re allora promise al giovani moltissimi soldi se avesse liberato la citta' dai topi
il giovane pifferaio comincio' allora a suonare il suo piffero magico
all'istante i topi cominciarono a seguirlo per la felicita' del popolo.
i topi si radunavano a frotte intorno al giovane.
il giovane, suonando, camminava verso il fiume
il pifferaio entro' nel fiume e i topi lo seguirono affogandovi dentro
La citta' era finalmente libera dai topi. Il pifferaio ando' allora dal re.

Il re pero' non mantenne la promessa, prendendosi gioco dello straniero.
"Non ti daro' proprio niente" disse il re cacciandolo via in malo modo.
Il giovane, molto arrabbiato, minaccio' la sua vendetta!
Il pifferaio era molto arrabbiato.
Comincio' cosi' a suonare il suo piffero

Tutti i bambini lo seguirono allegri
Tutti i bambini della cittadina ormai erano dietro al pifferaio
Il pifferaio arrivo' ai piedi di una montagna.
Suono' il suo piffero molto forte finche' non si apri' la grande porta di una grotta
Tutti i bambini, attirati dalla musica del flauto vi entraron e rimasero intrappolati. Ci vollero moltissimi anni prima che la citta' di Hamelin potesse di nuovo riempirsi dell'allegria dei bambini.

Nessun commento:

Posta un commento

Ciao, grazie per il tuo commento che sara' pubblicato non appena approvato.
Non pubblicheremo messaggi pubblicitari e spam.